BENVENUTE FAMIGLIE SPECIALI DA ISRAELE!

Una visita davvero particolare nei giorni in cui Venezia festeggia i 500 anni della nascita del Ghetto ebraico e nel contempo ricorda con dolore la tragedia della Shoah

Si è svolta nei giorni scorsi presso la piscina Sant’Alvise in Venezia Centro Storico, co-gestita dalla Polisportiva Terraglio e sede di un team di nuoto Special Olympics, la graditissima visita di una delegazione di atleti e famigliari provenienti da Israele.

La visita – a maggior ragione significativa per il fatto di coincidere da un lato con le celebrazione che Venezia sta dedicando ai 500 anni dalla fondazione del Ghetto ebraico e dall’altro con la dolorosa e doverosa commemorazione della tragedia della Shoah – era guidata dalla meravigliosa Tali Kornhauser, mamma di un atleta e Coordinatrice della famiglie Special Olympics in Israele.

La delegazione israeliana ha incontrato quella veneziana, guidata dalla Direttrice Regionale Elisabetta Pusiol e dalla Direttrice Provinciale di Venezia Nicoletta Codato, nel primo pomeriggio, facendo “assaggiare” l’acqua della piscina lagunare ai propri quattro atleti, che si sono divertiti tra nuoto e pallanuoto assieme ad un gruppo di atleti del locale Team di Nuoto allenato da Consuelo Bedin.

Al termine della parte sportiva non poteva mancare il tradizionale banchetto dove, tra discorsi ufficiali e scambio di doni, gli ospiti hanno potuto gustare tutti i dolci più tipici del Carnevale veneziano giunto proprio in queste ore al suo culmine.

Emozionante il momento dei saluti finali, con Elisabetta e Tali a promettersi vicendevolmente una nuova occasione di incontro.

Leave a reply