PLAY THE GAMES 2015, PRESENTATI I GIOCHI INTERREGIONALI DI NUOTO SPECIAL OLYMPICS

La conferenza stampa svela i dettagli organizzativi, Torch Run al via domattina dalla sede della Polisportiva Terraglio di Mestre

il Sindaco Galeano dà il benvenuto a Special Olympics da parte del Comune di Preganziol

Si è svolta nella tarda mattinata di oggi, presso la Sala Consiliare del Comune di Preganziol, la conferenza stampa di presentazione ufficiale dei “PLAY THE GAMES 2015”, i giochi Interregionali Special Olympics che per le gare di nuoto di area Nord-Est (Veneto, Friuli Venezia-Giulia, Trentino Alto- Adige, Emilia-Romagna, 250 atleti coinvolti) avranno per scenario l’impianto natatorio “Stilelibero” del comune trevigiano.

 

Dopo i saluti istituzionali affidati al Sindaco della città, Paolo GALEANO, che non ha mancato di sottolineare il grande orgoglio di Preganziol e della sua comunità per essere nuovamente sede – dopo l’esperienza del 2006 con i Giochi Nazionali di Nuoto – di un evento Special Olympics di così importante rilevanza, , si sono succeduti negli interventi i rappresentanti del Comitato Organizzatore Elisabetta PUSIOL (Direttore Regionale Special Olympics Veneto) e Luca SCATTOLIN (Direttore Provinciale Treviso Special Olympics ed Assessore alla Sicurezza del Comune di Preganziol), orgogliosi nel racconto del grande lavoro di tessitura sul territorio tra Istituzioni pubbliche, associazioni sportive, scuola e mondo del volontariato che ha di fatto costituito la rete su cui l’intera manifestazione si reggerà da domani e fino alla cerimonia di chiusura del 26 aprile.

Luca Scattolin e Elisabetta Pusiol, i motori del Comitato Organizzatore

Come da tradizione olimpica, i Giochi saranno preceduti dal Torch Run, il cammino della fiaccola olimpica che annuncia i valori di Special Olympics alle comunità interessate dall’evento: il Torch Run, che come da protocollo internazione viene affidato alle forze di polizia, partirà domattina 18 aprile alle 10:30 dagli impianti della Polisportiva Terraglio di Mestre, sede del Team Veneto Special Olympics, per arrivare al Municipio di Mogliano Veneto intorno alle 11:15, con il passaggio di consegne tra i colleghi della Questura di Venezia e della Questura di Treviso. Le tappe successive sono quelle di Zero Branco (lunedi 20 aprile), Casier (mercoledi 22 aprile), Casale sul Sile (giovedi 23 aprile) ed infine Preganziol (venerdi 24 aprile), con accensione del tripode olimpico prevista nella serata di sabato 25 aprile intorno alle ore 20:00 durante la grande Cerimonia di Apertura presso l’anfiteatro pubblico della piscina Stilelibero.

i rappresentanti dei Comuni di Mogliano Veneto e Zero Branco

 

In rappresentanza dei Comuni interessati dal passaggio della fiaccola, il vice-sindaco di Zero Branco, Lucia SCATTOLIN, e l’Assessore allo sport del Comune di Mogliano Veneto Oscar MANCINI, che hanno raccontato del coinvolgimento del mondo della scuola quale momento altamente formativo sul tema dell’inclusione sociale per gli studenti.

 

Particolarmente toccante l’emozionata testimonianza del sovrintendente della Questura di Venezia Stefano LUCARELLI, selezionato quale rappresentante della Polizia di Stato italiana per il team delle forze dell’ordine al seguito del Torch Run di LOS ANGELES 2015, i Giochi Mondiali Special Olympics in programma nel prossimo mese di Luglio in California.

il Sovrintendente della Questura di Venezia Stefano LUCARELLI

Davide GIORGI, presidente della Polisportiva Terraglio, Roberto COGNONATO, presidente della FIN Veneto, e Luca LUCCHETTA, Direttore Tecnico della Stilelibero, hanno proseguito gli interventi elogiando i valori di Special Olympics ed il grande sforzo organizzativo profuso, invitando quanto più pubblico possibile ad assistere alle gare (l’ingresso alla piscina Stilelibero sarà gratuito).

Davide Giorgi, presidente della Polisportiva Terraglio

In chiusura, l’annuncio del convegno “Lavorare in squadra, lavorare in rete. Riflessioni attorno alla disabilità sullo sfondo dei Play the Games 2015 Special Olympics” che si terrà sabato 25 aprile alle ore 09:00 presso la Sala Consiliare del Comune di Preganziol, mentre la società Mirano Rugby – ai cui atleti saranno affidati i vessilli delle delegazioni regionali durante la Cerimonia di Apertura – ha descritto le caratteristiche del progetto condiviso con l’Associazione Italiana Persone Down (sede di Venezia Mestre) per l’inserimento di giovani atleti con disabilità intellettiva nelle squadre del settore giovanile della società.

 

 


 

Leave a reply