GIOCHI DEL VENETO CONI, Special Olympics c'è

GIOCHI DEL VENETO 2013: LA FESTA DEL CONI E’ SPECIAL

sabato 25 e domenica 26 maggio presenti a Caorle per la prima volta Basket e Pallanuoto unificati


l'Assessore allo sport della Provincia di Venezia, Raffaele Speranzon (a sinistra) e il presidente del CONI Veneto Gianfranco Bardelle alla presentazione dei Giochi del Veneto

 

Special Oympics ai Giochi del Veneto 2013 organizzati dal CONI Regionale Veneto a Caorle il weekend del 25 e 26 maggio scorso.

Due le specialità presenti alla festa dello sport veneto: BASKET e PALLANUOTO, in entrambi i casi praticate con la formula dello sport unificato, uno specifico programma del movimento che prevede la contemporanea presenza di atleti con disabilità e atleti normodotati nella composizione delle squadre sia durante gli allenamenti di routine stagionale che durante le gare di campionato.

 

Per quanto riguarda il BASKET, sabato 25 maggio dalle ore 15:00 alle ore 16:00 presso il Palaexpomar di Caorle sono scese in campo le due squadre meglio classificate ai Giochi Regionali Special Olympics 2013, BASKETTOSI TREVISO e EDERA ROVIGO, per un totale di 31 atleti, 8 tecnici e 2 arbitri.

Per quanto riguarda invece la PALLANUOTO, domenica 26 maggio dalle 10:50 alle 11:20 la rappresentativa Team Veneto Special Olympics è scesa in vasca presso la Piscina Comunale di Caorle per un match dimostrativo: fanno parte del Team atleti provenienti dalle società POLISPORTIVA TERRAGLIO di Mestre, ASPEA PADOVA, SPORT LIFE Montebelluna e ALBA CHIARA San Donà. Per questa disciplina il Veneto sta facendo da laboratorio a livello internazionale, avendo attivato alcuni standard mai sperimentati. Gli atleti partecipanti sono stati 22, coadiuvati da uno staff tecnico composto da 8 allenatori.

 

 

______________________________________________________________________________________

CHE COS’E’ SPECIAL OLYMPICS

SPECIAL OLYMPICS è il più diffuso programma di attività sportive per persone con disabilità intellettive nel mondo.

La MISSION consiste nel favorire, attraverso lo sport, la crescita personale, l’autonomia e la piena integrazione sociale delle persone con disabilità intellettiva. L’attività sportiva fornisce benefici alla salute, accresce l’autostima, concorre a realizzare una migliore qualità della vita e un armonioso sviluppo psicofisico. Attraverso lo sport la possibilità di diventare cittadini utili alla società e quindi accettati, apprezzati, e rispettati dall’intera comunità.

Fondato da EUNICE KENNEDY nel 1968, il movimento è ufficialmente riconosciuto dal Comitato Olimpico Internazionale. Coinvolge oggi in 180 paesi circa 4.000.000 Atleti. Nel mondo più di 800.000 di volontari, 200.000 tecnici e 3.000.000 di famigliari contribuiscono a realizzare ogni anno circa 50.000 grandi eventi.

SPECIAL OLYMPICS ITALIA Onlus è Associazione Benemerita riconosciuta dal CONI e dal CIP.

 

 

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *