PORTO RICO 2012, ITALIA TRA LE GRANDI

PORTO RICO 2012: L’ITALIA CHIUDE TRA LE GRANDI CON 11 MEDAGLIE IN TOTALE

Sette ori, due argenti e due bronzi il bottino azzurro, spedizione positiva oltre ogni aspettativa

San Juan de Puerto Rico, 17 settembre 2012

la squadra azzurra in attesa di accedere al Natatorium di San Juan per le finali dell’ultima giornata

 

SPECIAL OLYMPICS WORLD AQUATICS GAMES: ULTIMA GIORNATA

Terminati domenica pomeriggio con una sontuosa cerimonia di chiusura i Mondiali di Nuoto “Special Olympics – Puerto Rico 2012”: di fronte ad oltre 5000 spettatori la parata delle 27 delegazioni partecipanti e il saluto delle autorità hanno anticipato lo spegnimento della fiaccola olimpica siglando un successo organizzativo e di pubblico difficilmente pronosticabile alla vigilia della settimana di gare nella capitale del paese caraibico, tutta coperta in diretta dalla televisione nazionale portoricana.

E di successo si deve parlare anche in riferimento alla spedizione azzurra, certamente tra le nazioni protagoniste della competizione: il bottino finale della squadra allenata dal tecnico mestrino Mirco CASTELLANI è di 11 medaglie complessive, con 7 Ori, 2 Argenti e 2 Bronzi. Nell’ultima giornata si sono infatti aggiunti a quelli conquistati nei giorni precedenti anche i successi di Alessio CARPENEDO nelle finali di categoria dei 200 dorso e 200 stile libero (un oro nelle gare della mattina, un oro in quella del pomeriggio), di Stefano BENNARDO (Oro nei 200 stile libero) e di Christian CLEMENTE (Bronzo nei 200 stile libero).

Alessio CARPENEDO nuovo campione del mondo dei 200 dorso

 

Il commento di Mirco CATELLANI: “Un’esperienza meravigliosa, i ragazzi si sono comportati molto bene sia in gara che fuori, lasciando un ricordo bellissimo dell’Italia a tutti, sia alle altre squadre che alla gente del posto, peraltro di un’ospitalità fuori del normale. L’unico rammarico è aver fallito per squalifica la staffetta 4×50 mista: visti i tempi nelle gare individuali avremmo sicuramente combattuto ad armi pari per l’ottavo Oro. In ogni caso ci portiamo dentro un ricordo indelebile, di sport e di vita”.

 

Alessio CARPENEDO esprime il pensiero di tutto il team azzurro: “Abbiamo dato il massimo dopo esserci allenati tantissimo per preparare questi Mondiali. Rappresentare l’Italia ci ha riempito di orgoglio, era nostro dovere vincere tante medaglie anche per tutta la gente che ha fatto il tifo per noi dalle tribune anche se non erano italiani”.

 

La prossima edizione si terrà nel 2015 a metà tra Texas e Nebraska negli Stati Uniti.

 

Il rientro della delegazione azzurra in Italia è fissato per la prima mattinata di martedì 18 settembre al “Marco Polo” di Tessera: per tutta la squadra sono previsti nei giorni successivi grandi festeggiamenti.

 

 

Leave a reply