ALTRE MEDAGLIE AI MONDIALI DI PUERTO RICO

SPECIAL OLYMPICS, I MONDIALI DI PORTORICO CONTINUANO A COLORARSI D’AZZURRO

Due ori e un argento il bilancio della penultima giornata di gare, domenica le ultime finali

 

San Juan de Puerto Rico, 14 settembre 2012

 

 

SPECIAL OLYMPICS WORLD AQUATICS GAMES: TERZA GIORNATA

 

Christian CLEMENTE continua a confermarsi una delle stelle dei Mondiali portoricani piazzando un’altra gara fantastica nei 200 metri misti, staccando nettamente il costaricano Luis Vazquez soprattutto grazie ad una frazione a delfino nettamente superiore. Per il ventenne mestrino si tratta del secondo alloro, dopo quello conquistato due giorni fa nei 100 delfino ed in attesa dell’ultima gara della sua agenda, i 200 metri stile libero in programma domenica 16, giorno di chiusura.

 

Nella stessa sessione ottimo anche l’exploit di Alvise COSTANTINI, che pur non tra i favoriti ha centrato il gradino più alto del podio nei 100 stile libero categoria M10 grazie ad un’ultima vasca combattuta testa a testa con il britannico Peter Edwards e con il panamense Jose Nunez.

 

Il medagliere di giornata si è arricchito poi con il secondo posto di Giulia LO SCHIAVO nella stessa specialità di Clemente, i 200 misti, in un podio condiviso con la statunitense Stephanie Walter (oro) e con la costaricana Maria Solano (bronzo).

 

Non buone le notizie per quanto riguarda gli altri azzurri Stefano BENNARDO e Manuela GUBBATI, entrambi fuori dalle finali dopo le rispettive batterie nei 100 rana e 50 stile libero: per la Gubbati, Costantini e la Lo Schiavo i Mondiali terminano così, mentre restano impegnati fino a domenica Alessio CARPENEDO (atteso alla finale dei 200 dorso e a quella dei 200 stile libero), Christian CLEMENTE (finale dei 200 stile libero) e Stefano BENNARDO (finale dei 200 stile libero), tutti in vasca a ridoss della cerimonia di chiusura fissata alle ore 16:00.

 

Il rientro della delegazione azzurra in Italia è fissato per la prima mattinata di martedì 18 settembre al “Marco Polo” di Tessera.

 

 

Leave a reply